Archivio Opere - Sala II

Sala dei fondi oro

Opere normanne e sveve (XII-XIII secolo), opere dall’influenza toscana a quella spagnola (XIV-XV secolo).

 
Al centro della sala sono le opere normanno-sveve che includono la complessa tavola pseudo-medievale con i Santi Oliva, Elia, Venera e Rosalia, incorniciata con medaglioni in avorio del XVIII secolo, raffiguranti la Vita di Santa Rosalia che dal 1624 è la nuova Patrona principale di Palermo.
Sulle pareti in senso orario sono invece pitture che vanno dalla fine del XIV alla metà del XV secolo, perfettamente in tono con l’ambiente a volta in pietra della fine del XV secolo. Le prime due pareti sono prevalentemente dedicate alle opere d’importazione toscana o di sua influenza. Tra le opere di influenza flandro-iberica è invece la tavoletta cuspidata raffigurante Abramo e i tre Angeli con il donatore, attribuita al Maestro delle Incoronazioni, che è divenuta ormai un’immagine simbolica per il museo in quanto allegoria biblica dell’ospitalità.

© Riproduzione riservata

SoggettoAutorePosizionePeriodoMateria

← Torna al catalogo delle opere