Retroalcova - Palazzo Arcivescovile di Palermo

Si tratta di una delle 4 salette ricavate plausibilmente dal Cardinale Pietro Gravina di Montevago (1816-1830) ad uso abitativo, suddividendo una delle sale già affrescate dal pittore fiammingo Guglielmo Borremans (1672 circa -1744) di cui rimangono alcune tracce.
Il restauro ha riportato alla luce delicate pitture a tempera della volta con motivi databili tra la fine del XIX e i primi anni del XX secolo.
Vi sono esposti in mostra il Crocifisso in cartapesta dei primi anni del XVI secolo, recentemente restaurato, un ritratto di Papa San Pio X e un’Addolorata della metà del XVIII secolo.