Opere d’arte del Museo Diocesano di Palermo per la visita a Palermo di Sua Santità Papa Francesco

Il giorno 15 settembre 2018, in occasione della visita pastorale di Papa Francesco a Palermo, l’Arcidiocesi di Palermo ha stabilito di ornare il palco al Foro italico con due sole opere d’arte provenienti dalla Cattedrale e dal Museo Diocesano di Palermo in modo da rendere più gradevole la struttura e mostrare la bellezza delle opere d’arte della Fede nel corso dei secoli in Sicilia.

Il Museo Diocesano di Palermo ha concesso una Croce dipinta databile tra le fine del XIV e gli inizi del XV secolo, proveniente dalla chiede dell’ex Collegio S. Rocco per disponibilità della Soprintendenza ai BB.CC.AA.di Palermo, proprietaria dell’opera.

Alla mensa eucaristica sarà applicato un elegante paliotto tessuto databile tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo e proveniente dal Tesoro della Cattedrale di Palermo.

Pure del Museo Diocesano di Palermo l’immagine di copertina dei libretti per la funzione eucaristica.

La pittura "Nigra sum sed formosa", dipinta da Ugo Attardi nel 1976 per la prima "Rassegna del Sacro nell'Arte Contemporanea", voluta a Palazzo Arcivescovile dal Cardinale Salvatore Pappalardo, riporta il chiaro riferimento al Cantico dei Cantici che ne dà il titolo. 
L'opera è stata recuperata dai depositi nel 2010 da Pierfrancesco Palazzotto, curatore del Mudipa ed esposta nella Sala Gialla in occasione di un'interessante mostra fotografica sull'assistenza sanitaria ai migranti.

La Vergine nera, selezionata personalmente dall'Arcivescovo di Palermo, don Corrado Lorefice, rimanda alla pesante problematica dell'allora Terzo Mondo e alle sofferenze dell'Africa, purtroppo mai risolte (rappresentando la donna col bambino quasi in posa di Pietà, come mettono in evidenza i libretti), e contestualmente all'antica devozione in Sicilia della Madonna di Monserrato (Monserrat, nei pressi di Barcelona), di cui rimangono tracce, per esempio, sia al Museo Diocesano di Palermo che con la famosa Madonna di Tindari. 

← Visita l'archivio delle news