Per il Natale 2012 l’Adorazione dei Magi di Pietro d’Asaro torna a casa

Il giorno 21 dicembre 2012 alle ore 17.00 nei locali dell’oratorio del SS. Rosario in S. Cita, alla presenza di S.E. il Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo, nell’ambito di altre iniziative relative al progetto “Il Genio di Palermo - La bellezza salverà il mondo”, sarà presentata la ricollocazione in sede della tela con l'Adorazione dei Magi di Pietro d’Asaro.
 
Il Museo Diocesano di Palermo, e il suo direttore Mons. Giuseppe Randazzo,  in occasione del Santo Natale, hanno accolto volentieri l’iniziativa di don Giuseppe Bucaro, parroco di San Mamiliano e commissario arcivescovile dell’oratorio del SS. Rosario in S. Cita di Palermo, e hanno condiviso la riconsegna della tela con l’Adorazione dei Magi di Pietro D’Asaro, detto il Monocolo di Racalmuto, dipinta nei primi anni del XVII secolo, esposta al Museo da molti decenni.
 
La pittura sarà ricollocata nella controfacciata dell’oratorio per la quale era stata commissionata dalla compagnia del SS. Rosario.
 
Nella tela, nota Pierfrancesco Palazzotto, il legame tra la Vergine e il Bambino, la consapevolezza in entrambi del destino cui sono destinati, fin dall’atto dell’Annunciazione, e della deliberata accettazione di Maria, è teneramente fissato dallo sguardo del Bambinello in cerca di quello assertivo della Madonna che dolcemente gli stringe il piedino. Il corteo che si intravede sulla destra, per altro, potrebbe anche essere una prefigurazione di quello che catturerà Cristo dando luogo alla Passione, come avviene nell’Adorazione dei Magi del Cancelliere di Mario di Laurito pure al Museo Diocesano.
 
Il ritorno dell’Adorazione dei Magi nell’oratorio di S. Cita, come in precedenza, per esempio, della Madonna di Valverde, delle pitture della chiesa di S. Cristoforo, dei candelieri della chiesa di S. Nicolò di Tolentino, segue la politica adottata dal Museo che, coerentemente con le proprie finalità, tende a riconsegnare volentieri le opere nei luoghi di origine, una volta verificate le condizioni di sicurezza e conservazione, al fine di restituirle alla naturale devozione e contestualizzazione. Si veda a tal proposito il link con l’elenco di alcune tra le opere_transitate.

Il Museo Diocesano invita, dunque, a visitare durante queste feste l'Adorazione nella splendida cornice dell'oratorio serpottiano e le altre natività presenti nella collezione museale in esposizione.
 

                                              



← Visita l'archivio delle news